• REA!

Collector's view: 5 domande a Raffaella Folcia

Updated: 3 days ago


Per il secondo appuntamento della rubrica Collector's view incontriamo Raffaella Folcia che ci ha parlato della passione di famiglia per l'arte e dei suoi ultimi acquisti a ReA Art Fair 2020.


"Cenere di Venere" e "Venus in Taurus", Margherita Zapf (acrylic and pencil on canvas, 50 x 50 cm)



Come, quando e perché ha iniziato a collezionare arte?


La mia non è una vera e propria collezione. Avendo avuto un papà titolare di una storica fonderia d'arte moderna sita a Milano e nata negli anni '60, ho sempre vissuto tra opere di pittura e soprattutto di scultura sin dalla mia infanzia.



Quale è il focus della sua collezione?


Nella mia "collezione" non esiste un vero e proprio focus tra le opere, diciamo che possiamo collocarle tutte nell'arte contemporanea tra gli anni '60 e '70.



Le prime e le ultime opere acquistate?


Come detto sopra le mie opere sono di famiglia e il loro acquisto risale a molti anni fa.

Le ultime opere acquistate sono state due tele di Margherita Zapf - Cenere di Venere e Venus in Taurus - alla ReA Art Fair 2020.



"Cenere di Venere" e "Venus in Taurus", Margherita Zapf (acrylic and pencil on canvas, 50 x 50 cm)



Ha mai voluto esporre la sua collezione al pubblico?


No, non l'ho mai voluto. La mia “collezione” è disposta in casa ed è simbolo della passione e della dedizione che mio padre aveva per l’arte.



Perché a ReA! ha scelto di comprare proprio quelle due opere? Cosa l'ha colpita?


L'acquisto dell'opera è stato un regalo a mia figlia, i colori e il significato dell’opera ci hanno subito colpito. Ho deciso di farle questo regalo per il suo compleanno. Penso che investire sugli artisti emergenti e sulla loro passione sia molto più interessante e importante che qualsiasi altro regalo normale o materiale.


La figlia Sofia mentre ritira le due opere presso ReA Art Fair 2020 alla Fabbrica del Vapore.




© 2021 by REA ARTE Associazione Culturale No Profit C.F. 97866120153.

All rights reserved.